LibertàEguale

Digita parola chiave

Pd, un’alleanza di programma per la Toscana

Dario Parrini venerdì 21 Giugno 2019
Condividi

di Dario Parrini

 

Per il Pd toscano è tempo di tracciare, a partire dalle indicazioni sicuramente appropriate che avanzerà il segretario Simona Bonafè, una tabella di marcia su quali scelte fare, e su come e quando farle, in vista delle elezioni regionali del prossimo anno.

Personalmente, al pari di Dario Nardella, ritengo che occorra decidere, tutti insieme, che è massimamente importante far presto.

Le sfide elettorali nei comuni hanno dimostrato, per l’ennesima volta, che i tempi delle decisioni, e il grado di coesione con cui ad esse si perviene, sono fattori cruciali.

E che altrettanto cruciale, anzi una vera e propria marcia in più, è il patrimonio di pragmatismo e di vicinanza alle persone di cui sono depositari gli amministratori locali.

In relazione alla Toscana, penso che entro l’autunno il Pd e i suoi alleati dovranno mettere in campo, nell’ordine, un programma ambizioso, una coalizione, una candidatura a Presidente.

La questione della coalizione è essenziale. A me pare cosa pacifica che si debba provare a costruirne una, all’interno della quale il Pd eserciti con spirito inclusivo e senza pretese di autosufficienza i suoi diritti e doveri di partito largamente maggioritario e imprescindibile.

Ci si intenda però in partenza su un punto di fondo: che tipo di coalizione ci serve? Una coalizione di programma o una coalizione-cartello?

Auspico che a questo interrogativo si risponda senza ambiguità: il Pd, che è un partito di centrosinistra senza trattino, e che per sua natura deve guardare sia a sinistra che al centro e alle realtà civiche più vitali, è chiamato a promuovere, per il bene della Toscana, l’alleanza più ampia possibile tra quelle compatibili con un programma di governo coerente, che parli una sola lingua sulle materie che più stanno a cuore ai cittadini: le infrastrutture, i servizi pubblici locali, l’ambiente, la sanità e il sociale, il sostegno agli investimenti produttivi. la lotta al disagio socio-economico, la sicurezza.

Del resto le coalizioni-cartello, quale per esempio fu a livello nazionale l’infelicissima Unione prodiana del 2006, si portano dietro una babele programmatica che rapidamente le paralizza e infine le fa fallire.

Si lavori quindi da subito a un’alleanza di programma, aperta e credibile. Quanto alla scelta delle persone, non posso che sperare che ci assista la consapevolezza che nessun sistema, le primarie o qualsiasi altro, va di per sé esaltato o demonizzato (e anche su questo concordo con il sindaco di Firenze).

L’esperienza fin qui maturata ci insegna infatti che i gruppi dirigenti vincono o perdono non a seconda del meccanismo di selezione delle candidature che adottano, bensì per la dose di unitarietà e di senso di responsabilità che sanno riversare nelle loro decisioni.

Tags:

Lascia un commento

L'indirizzo mail non verrà reso pubblico. I campi richiesti sono segnati con *

Privacy Preference Center

Preferenze

Questi cookie permettono ai nostri siti web di memorizzare informazioni che modificano il comportamento o l'aspetto dei siti stessi, come la lingua preferita o l'area geografica in cui ti trovi. Memorizzando l'area geografica, ad esempio, un sito web potrebbe essere in grado di offrirti previsioni meteo locali o notizie sul traffico locale. I cookie possono anche aiutarti a modificare le dimensioni del testo, il tipo di carattere e altre parti personalizzabili delle pagine web.

La perdita delle informazioni memorizzate in un cookie delle preferenze potrebbe rendere meno funzionale l'esperienza sul sito web ma non dovrebbe comprometterne il funzionamento.

NID

ad

Statistiche

Google Analytics è lo strumento di analisi di Google che aiuta i proprietari di siti web e app a capire come i visitatori interagiscono con i contenuti di loro proprietà. Questo servizio potrebbe utilizzare un insieme di cookie per raccogliere informazioni e generare statistiche sull'utilizzo dei siti web senza fornire informazioni personali sui singoli visitatori a Google.

__ga
__ga

other