LibertàEguale

Digita parola chiave

Condividi

Equità e crescita, queste sono le priorità affrontate dalla contromanovra messa a punto dal gruppo di esperti Pd: Pier Carlo Padoan con Tommaso Nannicini, Antonio Misiani, Marco Leonardi, Luigi Marattin.

Cinque punti secchi -da confrontarsi con la manovra gialloverde- che vanno ad affrontare in maniera realistica i nodi fondamentali quali i giovani, le famiglie con figli, la casa e la povertà.

Eccoli qua:

Taglio del costo del lavoro

Un taglio stabile del costo del lavoro di un punto all’anno, per quattro anni, per tutti i contratti a tempo indeterminato a tutele crescenti. Costo: 350 milioni, primo anno.

Pensioni di garanzia

Studiate per i giovani che avranno carriere professionali discontinue. Si tratta di avviare dal 1 gennaio 2019 le pensioni minime a 750 euro al mese, così da gettare le basi di un pilastro di garanzia per i giovani che andranno in pensione interamente col sistema contributivo.

 

Sostegno alle famiglie

La “contromisura” prevede 240 euro al mese per ogni figlio minore a carico. Il costo è di 9 miliardi. Si tratta del punto più costoso (ma sempre meno di un quinto della flat tax).

Detrazioni sugli affitti

Centrali le misure sulla casa, a partire dalle detrazioni sugli affitti uguali alle detrazioni sui mutui casa. Il 19% se si spendono un massimo di 4.000 euro all’anno, pari quindi a massimo 760 euro all’anno. Ma per i giovani under 30 è prevista una maggiorazione così da raggiungere 1.800 euro all’anno. Il costo della misura è di un miliardo. Si pensa poi a rafforzare il piano delle periferie con investimenti nell’edilizia popolare e sociale.

Reddito di inclusione

Contro la povertà. Con 3 miliardi in più si arriva a 6 miliardi complessivi, aiutando un milione e mezzo di famiglie in povertà assoluta. Il costo è di 3 miliardi.

Investimenti

Quelli pubblici vanno riportati entro 3-5 anni dal 2% al 3% del Pil, il livello del 2008, con priorità all’ambiente e alla manutenzione soprattutto nel Mezzogiorno. Si deve accelerare la spesa dei 150 miliardi già stanziati dai governi del centrosinistra e dei finanziamenti Ue. Inoltre potenziare Industria 4.0 con ecobonus-sismabonus.

Tags:

Lascia un commento

L'indirizzo mail non verrà reso pubblico. I campi richiesti sono segnati con *

Privacy Preference Center

Preferenze

Questi cookie permettono ai nostri siti web di memorizzare informazioni che modificano il comportamento o l'aspetto dei siti stessi, come la lingua preferita o l'area geografica in cui ti trovi. Memorizzando l'area geografica, ad esempio, un sito web potrebbe essere in grado di offrirti previsioni meteo locali o notizie sul traffico locale. I cookie possono anche aiutarti a modificare le dimensioni del testo, il tipo di carattere e altre parti personalizzabili delle pagine web.

La perdita delle informazioni memorizzate in un cookie delle preferenze potrebbe rendere meno funzionale l'esperienza sul sito web ma non dovrebbe comprometterne il funzionamento.

NID

ad

Statistiche

Google Analytics è lo strumento di analisi di Google che aiuta i proprietari di siti web e app a capire come i visitatori interagiscono con i contenuti di loro proprietà. Questo servizio potrebbe utilizzare un insieme di cookie per raccogliere informazioni e generare statistiche sull'utilizzo dei siti web senza fornire informazioni personali sui singoli visitatori a Google.

__ga
__ga

other